15 luglio concerto acustico all’Anfiteatro di Tharros

TAZENDA_dentro le parole_ok
 

CeDAC
Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna

MUSICA – Stagione 2017-18

In collaborazione con Dromos Festival
Presenta:

Tazenda
Dentro le parole

con Gigi Camedda -  Gino Marielli – Nicola Nite

domenica 15 luglio – ore 21.30 – Anfiteatro di Tharros – penisola del Sinis – Cabras (OR)

Dopo le tappe teatrali di Arzachena, Macomer e S. Gavino Monreale, riparte da una delle location più suggestive della Sardegna il nuovo “viaggio” musicale in versione acustica dei Tazenda: “Dentro le parole” - il nuovo progetto di Gigi Camedda e Gino Marielli con il cantante Nicola Nite – sotto le insegne del CeDAC per la Stagione 2017-18 – sezione Musica – nell’ambito del  Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna e del Festival Dromos.

COMUNICATO  dell’02.07.2018

Un intrigante viaggio “Dentro le parole” con il nuovo progetto musicale dei Tazenda – in tour nell’Isola sotto le insegne del CeDAC per Stagione 2017-18 – Sezione Musica – nell’ambito del Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna:  Gigi Camedda (piano e voce) e Gino Marielli (chitarra acustica, hang e voce) saranno protagonisti con Nicola Nite (voce leader e chitarra acustica) venerdì 9 marzo alle 21 sul palco dell’Auditorium Comunale di Arzachena e venerdì 27 aprile alle 21 al Teatro Comunale di San Gavino Monreale per un raffinato concerto-spettacolo in chiave rigorosamente acustica, tra antichi e nuovi successi.

Sul palco – oltre ai due fondatori dei Tazenda e al cantante Nicola Nite, nuova “voce” della band – Marco Camedda (piano, djembè, darabouka), Massimo Cossu (chitarre acustiche, banjo, mandolino), Marco Garau (batteria, Cajón) e Massimo Canu (basso) – per un’intrigante antologia di canzoni – dall’inedita “Dentro le parole” scritta da Nicola Nite, Massimo Severo Sestu e Gino Marielli a “Pitzinnos in sa gherra”, da “Carrasecare” alla hit “Cuore e vento”, da “Madre Terra” a “Amore Nou”.

Un evento speciale per ripercorrere insieme agli artisti trent’anni di musica – dal primo album  “Tazenda”  (1988) che sintetizza la cifra stilistica del trio formato da Andrea Parodi, Gigi Camedda e Gino Marielli, in una felice mescolanza di sonorità contemporanee e echi e stilemi della tradizione dell’Isola con una forte vocazione identitaria, da cui scaturisce la scelta di esprimersi in limba. Fin dalle origini i Tazenda si sono imposti sulla scena nazionale con la peculiarità di una musica pop-rock-etno-folk in sardo  logudorese, dove chitarre e tastiere si intrecciano alle launeddas e all’organetto diatonico come alle voci dei tenores, per raccontare il presente affrontando temi delicati e scottanti, ma anche la magia e la bellezza dell’Isola nel cuore del Mediterraneo e cantare l’amore e il rimpianto trasfigurati in poesia come nella celeberrima versione de “No potho reposare” di Salvatore Sini e Giuseppe Rachel.


THARROS: FASCINO E CULTURA SENZA TEMPO

Nell’estremità meridionale della penisola del Sinis, fondata alla fine dell’VIII sec. a.C. da genti fenicie in un’area ancor prima frequentata dai nuragici, sorge l’antica città di Tharros. Grazie all’importanza del suo porto, Tharros già in antichità, soprattutto durante l’epoca romana, era un luogo simbolo della cultura e rappresentava un crocevia fondamentale di popoli che qui si ritrovavano per fare affari, commercio e scambiarsi ogni tipo di bene. Ecco, è proprio scambiola parola essenziale che contraddistingue Tharros. Non solo scambio di merci: qui ci si scambiavano beni ben più preziosi, come idee e pensieri, si mischiavano e si univano culture e usanze diverse. Ed è proprio questo stesso intento che oggi ci guida e ci fa desiderare di riportare Tharros a quegli antichi splendori, facendola diventare un luogo centrale della cultura, delle arti e dello stare insieme, dello scambio reciproco che porta all’accrescimento personale e dell’intero territorio. Come? Attraverso una serie di eventi, di spettacoli e di attività dedicate a grandi e piccini, finalmente possibili grazie a un nuovo e innovativo allestimento dell’anfiteatro di Tharros che ci consentirà di creare una stagione ricca di appuntamenti di ogni sorta. Il tutto in uno degli spazi più affascinanti del Mar Mediterraneo, tra le antiche rovine della città e i profumi intensi del lentisco e della macchia mediterranea, con cornice l’azzurro del cielo che si unisce alle acque cristalline di San Giovanni.

CONTATTI: Ufficio Stampa CeDAC/ Sardegna:

Anna Brotzu – cell. 328.6923069 – cedac.uffstampa@gmail.com

 

INFO & PREZZI

Botteghino ANFITEATRO DI THARROS penisola del Sinis Cabras (OR)

Prevendita presso i punti vendita circuito Box Office Sardegna 070/657428 http://www.boxofficesardegna.it

 

BIGLIETTI

Posto unico: intero 10 € + 2,50 € di prevendita

Vai alle News >

P.I. 02287380907
 

 
 
previous next
X