Amore nou – 2015

Copertina_Sistoria_Tazenda
 

Amore Nou (Marielli)

Ho creduto spesso in certe favole
Per poi affondare in troppe lacrime
Amore nou in questa notte limpida
Paura non avrò
E siat chi durche vida sia
Chin meda galanìa
Bi fiat una longa rumadìa
In custa terra mia
Se l’amore nutre ogni molecola
E fa sorridere ogni anima
Amore nou in questa notte limpida
Il cuore ti darò
E sia che scoppi la follia
Il vento canterà
Per noi una nuova melodia
Per dirti che sei mia
Se l’amore è il solo tra i miracoli
Che rende veramente liberi
Amore nou in custa notte limpia
Luchende iffora e intr’a mie
E sia, che scoppi la magia
La luna scenderà
Per noi verrà a farci compagnia
E a dirti che sei mia
Asami, bolami, cantami, donami, eni a mie, faeddami
Gosami, intrami, leami, moriga-moriga a mie, nigheddami oh
Olami, picami, riemi, sanami, tucami, uhm… Eni a mie
Asami, bolami, cantami, donami, eni a mie, freddami…
E siat chi durche vida sia
Chin meda galanìa
Per noi una nuova melodia
per dirti che sei mia

 
Testi

1. Tazenda - Amore nou
Tazenda  

La Ricerca Di Te (L. Marielli)

La Ricerca Di Te (L. Marielli)

A Tie
Babbu de su tempus
Mastru de amore
Segnore ‘e sa luche
Mere ‘e sa vida…
A Te
Che accogli il mio canto insicuro
Dolce le sere di quiete
Muto nella notte dell’inconscio
Il mio profondo essere obbedisce
A Te
Che cogli il mio frutto immaturo
Acerba è la mia ragione
Trema al primo sibilo di vento
E cade nell’oblio del non-Ricordo
Di Te
Portami oltre il pensiero
Aldilà del mistero
Aiuta la mia Essenza a andare via da ogni idea
Invitami ogni giorno alla ricerca di me
La ricerca di Te
Io e Te
Tra galassie e foreste
Uccelli alla bruma dell’alba
I pesci negli abissi degli oceani
Io penso col pensiero d’un bambino
A Te
Con quelli che sanno ascoltarTi
Con quelli che sanno vederTi
Con tutte le creature della luce
Accendo la scintilla nella notte
Con Te
Portami oltre il pensiero (Leami sos pensamentos)
Aldilà del mistero (Juchemi in sos misterios)
Aiuta la mia Essenza a andare via da ogni idea
Invitami ogni giorno alla Ricerca di me
La Ricerca di Te
Leami sos pensamentos (Portami oltre il pensiero)
Juchemi in sos misterios (Aldilà del mistero)
Lea tambene s’ispiritu
E cando mi ides chirchende a mie…
So chirchende a Tie
Chirchende a Tie
La Ricerca di Te

 
Testi

2. Tazenda - La ricerca di te
Tazenda  

Preghiera semplice (L.Marielli)

(Sardo)
Dansat sa majalza
Sa majalza dansat
Archimissa in sas manos
Ballu, ballu tundu
Abbatticamus su mundu
Brincamus che indianos
Sa vida, sa sorte, su nuscu ‘e sa terra mia
Sa muida ‘e sa morte, sas dudas mias
Se un’altra volta ancora quella luce splenderà
Ci sentiremo un po’ più uniti, nei fiumi e nei granai
Ma inevitabilmente un nuovo giorno nascerà
E per la storia ancora guai
Se lei…si spegnerà
Oh Lord, you lead me, oh Lord
Oh Lord, you lead me, oh Lord
Oh Lord, oh Lord!
Dansat sa majalza
Sa majalza dansat
Licarissu in sas laras
Malu, malu mundu
Brincamus in ballu tundu
Pregamus che africanos
Sa vida, sa sorte, su nuscu ‘e sa terra mia
Sa muida ‘e sa morte, sas dudas mias
Se un’altra volta ancora quella luce splenderà
Ci sentiremo più vicini, a deserti e ghiacciai
Ma inevitabilmente un nuovo giorno nascerà
Per certa gente sempre ed altra mai
…si spegnerà
Una preghiera semplice può darti tanto
Ma non illuderti all’incanto
Che lei t’infonderà
Una preghiera semplice ti può aiutare
Ma non fermarti ad aspettare
Così…si spegnerà
Nàm – myo – hò – rénge – kyò
Nàm – myo – hò – rénge – kyò

(Italiano)
Danza la maliarda
La maliarda danza
Spigo nelle mani
Ballo, ballo tondo
Calpestiamo il mondo
Saltiamo come indiani
La vita, il destino, l’odore della mia terra
Il ronzio della morte, i miei dubbi
Se un’altra volta ancora quella luce splenderà
Ci sentiremo un po’ più uniti, nei fiumi e nei granai
Ma inevitabilmente un nuovo giorno nascerà
E per la storia ancora guai
Se lei…si spegnerà
Oh Signore, guidami tu, oh Signore
Oh Signore, guidami tu, oh Signore
Oh Signore, oh Signore!
Danza la maliarda
La maliarda danza
Liquirizia nelle labbra
Cattivo, cattivo mondo
Saltiamo in ballo tondo
Preghiamo come africani
La vita, il destino, l’odore della mia terra
Il ronzio della morte, i miei dubbi
Se un’altra volta ancora quella luce splenderà
Ci sentiremo più vicini, a deserti e ghiacciai
Ma inevitabilmente un nuovo giorno nascerà
Per certa gente sempre ed altra mai
…si spegnerà
Una preghiera semplice può darti tanto
Ma non illuderti all’incanto
Che lei t’infonderà
Una preghiera semplice ti può aiutare
Ma non fermarti ad aspettare
Così…si spegnerà
Mi dedico alla mistica legge di causa ed effetto
Mi dedico alla mistica legge di causa ed effetto

 
Testi

3. Tazenda - Preghiera semplice
Tazenda  

Carrasecare (P.Marras - L.Marielli)

(Sardo)
Deus, ses in s’aera?
Deus fattu a bisera
Cras a mandzanu bo’ lasso sa vida e micch’ando
Cras a mandzanu su mundu affanculu che mando
Deus, bessi dae domo
Fachemi morrere como
Chi morza biende
Sos anzoneddos brinchende
Balla chi commo benit carrasecare
A nos iscutulare sa vida
Tando tue podes fintzas irmenticare
Tottu s’affannu mannu ‘e sa chida
E su coro no, no s’ispantada
E sa morte no, no chi no b’intrada
E sa notte fraga’ ‘e bentu de beranu
Ses cuntentu?
Deus, a mala ‘odza
Soe solu che foza
Chito su entu a mandzanu at a benner cantende
Amus a facher muttetos in paris riende
Deus bessi dae domo
Fachemi morrere como
Chi morza biende
Sos anzoneddos brinchende

(Italiano)
Dio, sei nell’aria?
Dio reso ridicolo
Domani mattina vi lascio la vita e me ne vado
Domani mattina mando il mondo affanculo
Dio, esci di casa
Fammi morire adesso
Che muoia guardando
Gli agnellini saltare
Balla che adesso viene il carnevale
A scuoterci la vita
Allora potrai anche dimenticare
Le grandi preoccupazioni della settimana
E il cuore no, non si stupisce
E la morte no, non c’entra
E la notte sarà invasa dal vento della primavera
Sei contento?
Dio, per forza
Sono solo come una foglia
Di mattina presto verrà il vento cantando
Canteremo insieme ridendo
Dio esci di casa
Fammi morire adesso
Che muoia vedendo
Gli agnellini saltare

 
Testi

4. Tazenda - Carrasecare
Tazenda  

Il respiro del silenzio (L. Marielli/Mogol)

Solo dentro il bosco
Mi riparo dalla pioggia
Profumo di terra fracida.
Libera la mente
Vola nel cielo immenso
Fammi parlare un po’ con te.
Ovunque sarò
Fammi coprire dalle foglie
Bagnate di pianto
Siamo alla svolta del nostro destino
Ti prego restami sempre vicino
Tu sei il respiro del silenzio.
Profuma questo bosco
Da solo sono perso
Fammi parlare coro meu
Stretti nell’incontro d’amore
Della materia delle stelle
Rugiada senza un fiore
Ovunque sarò
Fammi coprire dalle foglie
Bagnate di pianto
Siamo alla svolta del nostro destino
Ti prego restami sempre vicino
Tu sei il respiro del silenzio.
Dae ‘ostras matas
oh, ladere est simple meda
gosos e dolores
‘eo dadida ‘e su laore
sonnios meos sunt abas de astore
sa dadaolta ‘e su coro.
Ooh ooh ue ses tue?
Deo cherzo istare umpare a tie.
Deo cherzo istare umpare a tie.
Ovunque sarò
Fammi coprire dalle foglie
Bagnate di pianto
Siamo alla svolta del nostro destino
Ti prego restami sempre vicino
Tu sei il respiro del silenzio.
Ovunque sarò
Fammi coprire dalle foglie
Gosos e dolores
‘eo dadida ‘e su laore
Ti prego restami sempre vicino
Tu sei il respiro del silenzio.
Traduzione: dalle vostre pance partorire è molto semplice, tra gioie e dolori, io sono il frutto del lavoro (del raccolto), i miei sogni sono ali di falco, la curva del (vostro) cuore. Dove sei? Io voglio stare insieme a te.

 
Testi

5. Tazenda - Il respiro del silenzio
Tazenda  

Madre Terra (L. Marielli)

(Sardo)
(Beppe)
Buongiorno a te
Alma Mater
Ischida, istella mia de sos chelos
(Francesco)
Anima mundi
Primo respiro
(insieme)
Madre Terra, Mama istella
(Beppe) Vittima antica (Francesco) di ogni guerra
(Insieme) Bella Mama addolorada
(Francesco) Rispondi al grido (Beppe) della follìa
(Francesco)
Dae custa notte
Madre Terra
Sognerò solo pace, alba e sole
(Beppe) Anima mundi
(Francesco) Segno di Dio
(Insieme)
Madre Terra, pura stella
(Beppe) Inonda oblìo (Francesco) per ogni vita
(Insieme) Bella Mama addolorada
(Francesco) Rispondi al grido (Beppe) della follìa
(Gigi)
E nos perdones
(Beppe)
De totu sos errores
(Gigi)
E nos perdones
(Francesco ) Nos…huuumm
(Insieme)
Madre Terra, ora brilla
Alza il tuo grido, la tua preghiera
Bella Mama addolorada
Madre infinita
(Francesco) Buongiorno a te
(Insieme) Madre Terra

(Italiano)
(Beppe)
Buongiorno a te
Madre Benevola
Svegliati, stella mia dei cieli
(Francesco)
Anima del mondo
Primo respiro
(insieme)
Madre Terra, Madre stella
(Beppe) Vittima antica (Francesco) di ogni guerra
(Insieme) Bella Madre addolorata
(Francesco) Rispondi al grido (Beppe) della follìa
(Francesco)
Da questa notte
Madre Terra
Sognerò solo pace, alba e sole
(Beppe) Anima del mondo
(Francesco) Segno di Dio
(Insieme)
Madre Terra, pura stella
(Beppe) Inonda oblìo (Francesco) per ogni vita
(Insieme) Bella Madre addolorata
(Francesco) Rispondi al grido (Beppe) della follìa
(Gigi)
E che tu possa perdonarci
(Beppe)
Per tutti i nostri errori
(Gigi)
E che tu possa perdonarci
(Francesco ) A noi…huuumm
(Insieme)
Madre Terra, ora brilla
Alza il tuo grido, la tua preghiera
Bella Madre addolorata
Madre infinita
(Francesco) Buongiorno a te
(Insieme) Madre Terra

 
Testi

6. Tazenda - Madre Terra
Tazenda  

Pitzinnos in sa gherra (L.Marielli-F.De Andrè / L.Marielli)

(Sardo)
Si sese de mutria mala
Morigande in sos pensamentos
E lestra de su grecu s’ala
Ispinghet ecos de lamentos
Brinca sos trabentos
Ei bessi dae su ludu
Puru si non as a ottenner bantos
Proa a dare un’azudu
No iscurtes sas muidas
Lassa puru sas peadas
Sa tristessa commo este luida
E de realidade aundada
Arantzos in bucca a sos pitzinnos
A sa muda in sa rena, setzidos
Fusileddos in sa pala
Pedras in sa bertula
Issoso cherent una terra
Pitzinnos in sa gherra
Su destinu in sos isteddos
(falet subra a sos piseddos)
Est drommende a bentre a chelu
(un’ateru chelu pro lentolu)
Tue brinca sos trabentos
Ei bessi dae su ludu
Puru si non as a ottener bantos
Proa a dare un’azudu
Fintzas a cando sa pena
Su mundu in sas manos at a aere
Ischida∙ticche in bona lena
Fortzis gia giuches su chi cheres
Trenta, quaranta, cinquanta
Mitragliatrice canta
A tenore
Tutti seduti giù per terra
Quaranta, cinquanta, cinquantuno
Ferite di coltello
Nel cuore
Tutti seduti giù per terra
Pitzinnos in sa gherra

(Italiano)
Se sei di cattivo umore
Rimestando nei pensieri
E la veloce ala del grecale
Spinge echi di lamenti
Evita i precipizi
Ed esci dal fango
Anche se non otterrai riconoscimenti
Prova a dare un aiuto
Non ascoltare i fruscii
Lascia pure le impronte
La tristezza adesso è redenta
E di realtà inondata
Arance in bocca ai bambini
In silenzio nel terriccio, seduti
Fucilini in spalla
Pietre nella bisaccia
Loro vogliono una terra
Bambini nella guerra
Il destino nelle stelle
(scenda sopra ai bambini)
Sta dormendo a pancia all’aria
(un altro cielo per lenzuolo)
Tu evita i precipizi
Ed esci dal fango
Anche se non otterrai riconoscimenti
Prova a dare un aiuto
Fino a quando il dolore
Avrà il mondo nelle mani
Svegliati di buona lena
Forse hai già quello che vuoi
Trenta, quaranta, cinquanta
Mitragliatrice canta
A tenore
Tutti seduti giù per terra
Quaranta, cinquanta, cinquantuno
Ferite di coltello
Nel cuore
Tutti seduti giù per terra
Bambini nella guerra

 
Testi

7. Tazenda - Pitzinnos
Tazenda  

Cuore e Vento (F. Silvestre/L. Marielli)

Si arrende anche la luna alla bellezza
Il mare la sua splendida corazza
Conserva la sua storia nella terra
Concede un ballo solo a chi sa amarla

Montèras donant a su mare
S’olòre de sa murta in frore
No apo coro e bentu
Chena istìma né carignos suos

Non tutti sanno che le stelle brillano
Per tutti ma non brillano per me
Perché anche il cielo l’ha capito subito
Che non può farci niente se
Non vedo luce se non sto con… te…

Più forte dell’estate e dell’inverno
Ti preferisco in abiti d’autunno

E si deo penso a tie che isposa mia
Vorrei tu fossi sempre primavera

Montagna che regala il mare
L’odore dei suoi mirti in fiore
Cuore e vento non ho
Se non dormo nel suo abbraccio

Niùne l’ischet chi sas neulas dansant
Chin cada amina foras che a mie
Perché anche il cielo l’ha capito subito…
Che non può farci niente se non vedo luce se non sto con te…

Coro e bentu….coro e bentu……

Duo ogros che arresordzas lucente
Sos tuos, mirant a mie e nois
Pitzìnnos atrassìdos tue e …deo

Non vedo luce se non sto con te

 
Testi

8. Tazenda - Cuore e Vento
Tazenda  

In sas nues tuas (L.Marielli)

(Sardo)
In sas nues tuas
Tue ses bolende
In sas nues tuas
Ti ses ninnende
Proite no lampas sos ojos intundu?
In sas undas tuas
Tue ses gioghende
In sas undas tuas
Ti ses beende
Proite no abberi sas orijas, commo?
B’at s’abballansa
In custa dansa de oriolos malos
Ma sutt’ a custu chelu
Bi ses puru tue
Aeras chi minettan’ temporadas
E nues et undas malas sunt torradas
Tristesa dae coro no bessidi
Sa tristesa in s’anima creschidi
Che su nibe fachet unu velu
Puru tue sutt’ a custu chelu
Ma nemos t’iscurtada commo e goi…
Torras in sas nues
Sas nues tuas
Niedda cussa nue
Pioede in sas nues
Proite no falas a terra in presse?
B’at s’abballansa
In custa dansa de oriolu malu
Ma sutt’ a custu chelu
Bi ses puru tue
Aeras chi minettan’ temporadas
E nues et undas malas sunt torradas
Tristesa dae coro no bessidi
Sa tristesa in s’anima creschidi
Che su nibe fachet unu velu
Puru tue sutt’ a custu chelu
Ma nemos t’iscurtada commo e goi…

(Italiano)
Nelle tue nuvole
Stai volando
Nelle tue nuvole
Ti stai cullando
Perché non ti guardi intorno?
Nelle tue onde
Stai giocando
Nelle tue onde
Ti stai beando
Perché non apri le orecchie, adesso?
C’è la prepotenza
In questa danza di cattivi pensieri
Ma sotto questo cielo
Ci sei pure tu
Arie che minacciano temporali
E nuvole e onde cattive sono tornate
Tristezza dal cuore non esce
La tristezza nell’anima cresce
Come la neve fa un velo
Anche tu sotto questo cielo
Ma nessuno ti ascolta, e così…
Torni nelle nuvole
Le tue nuvole
Nera quella nuvola
Piove nelle nuvole
Perché non scendi in terra in gran fretta?
C’è la prepotenza
In questa danza di cattivo pensiero
Ma sotto questo cielo
Ci sei pure tu
Arie che minacciano temporali
E nuvole e onde cattive sono tornate
Tristezza dal cuore non esce
La tristezza nell’anima cresce
Come la neve fa un velo
Anche tu sotto questo cielo
Ma nessuno ti ascolta, e così…

 
Testi

9. Tazenda - In sas nues tuas
Tazenda  

Domo Mia (feat. Eros Ramazzotti)

(Sardo)

(Beppe)
Co…mmo deo
So innoe
Oe eo
Soe chene-ene ribos

(Eros)
Antigos ‘spiritos, umbras…
Parent chi benint a mie

(Beppe)
Ti cherzo donare su sambene
(Eros)
E’ la vita mia
(Beppe)
Ti cherzo leare, oh…
E t’amo, e t’amo
Ses sa vida mea
(Eros)
Ogni cosa tua
(Beppe)
E t’amo, e t’amo, oh…

Arcanos libros in domo mea
(Eros)
Sento le parole tue

(Beppe)
Ti cherzo donare su sambene
(Eros)
E’ la vita mia
(Beppe)
Ti cherzo ninnare, oh…
E t’amo, e t’amo
Ses sa vida mea
(Eros)
Ogni nota tua
(Beppe)
E t’amo, e t’amo, oh…

(Eros)
Anche se non è più casa mia
Sento le tue melodie

(Gino e Gigi)
Ponemila un’idea in sa manu, in su coro

(Eros e Beppe)
Ti cherzo donare su sambene
(Gigi)
Ses sa vida mea
(Eros e Beppe)
Ti cherzo ninnare, oh…
E t’amo, e t’amo
Ses sa vida mea
(Gigi)
Ses sa vida mea
(Eros e Beppe)
E t’amo, e t’amo, oh…

(Beppe)
Arcanos libros in domo mia
(Eros)
Sento le parole tue

(Beppe)
Co…mmo deo
(Eros)
So…li noi
(Eros e Beppe)
Oh eh, eh oh
Vola questo canto per te

 

(Italiano)

(Beppe)
O…ra io
Sono qui
Oggi io
Sono senza-enza fiumi

(Eros)
Antichi spiriti, ombre…
Sembrano venire a me

(Beppe)
Ti voglio donare il sangue
(Eros)
E’ la vita mia
(Beppe)
Ti voglio prendere, oh…
E ti amo, e ti amo
Sei la mia vita
(Eros)
Ogni cosa tua
(Beppe)
E ti amo, e ti amo, oh…

Arcani libri a casa mia
(Eros)
Sento le parole tue

(Beppe)
Ti voglio donare il sangue
(Eros)
E’ la vita mia
(Beppe)
Ti voglio prendere, oh…
E ti amo, e ti amo
Sei la mia vita
(Eros)
Ogni nota tua
(Beppe)
E ti amo, e ti amo, oh…

(Eros)
Anche se non è più casa mia
Sento le tue melodie

(Gino e Gigi)
Mettimi un’idea nella mano, nel cuore

(Eros e Beppe)
Ti voglio donare il sangue
(Gigi)
Sei la mia vita
(Eros e Beppe)
Ti voglio cullare, oh…
E ti amo, e ti amo
Sei la mia vita
(Gigi)
Sei la mia vita
(Eros e Beppe)
E ti amo, e ti amo, oh…

(Beppe)
Arcani libri a casa mia
(Eros)
Sento le parole tue

(Beppe)
O…ra io
(Eros)
So…li noi
(Eros e Beppe)
Oh eh, eh oh
Vola questo canto per te

 
Testi

10. Tazenda - Domo mia
Tazenda  

Mamojada (L.Marielli)

(Sardo)

Chin custa frea
Mal cuada
In sa cara mea
So camminende in s’istrada
Ma intr’ a nois
Est annidada
Onzi die, goi
Dae su mandzanu a s’inghelada

Bois, bois et sa disamistade
Nois, nues in sa malaitta die

Arreu – arreu
Sunt gherrende
E su coro meu
Pro calicunu este pranghende

Bois, bois et sa disamistade
Nois, nues in sa malaitta die
Ma tue ses mama
Fiza, galana

Mamojada, pro cant’ annos ‘alu maltrattada?
Mamojada, itte gloria in sa vinditta b’ada?
Si in s’arveschida
Sambene e muttos ‘e luttos
Ticch’ischidana
Mamojada…
Ses tue immaculada?

De chi este
Custa neche
L’ischene
Fintzas sas berbeches
Lassa chi
Alen’ in pache
Lassa chi
Intre’ unu bicculu ‘e luche

Bois, bois et sa disamistade
Nois, nues in sa malaitta die
Tue ses ermosa
Amiga e isposa

Mamojada, pro cant’ annos…

 

(Italiano)

Con questa paura
Mal celata
Nel mio viso
Sto camminando per la strada
Ma dentro di noi
E’ annidata
Ogni giorno, così
Dalla mattina all’imbrunire

Voi, voi e l’inimicizia
Noi, nuvole nel giorno maledetto

Senza tregua
Fanno guerra
E il mio cuore
Per qualcuno sta piangendo

Voi, voi e l’inimicizia
Noi, nuvole nel giorno maledetto
Ma tu sei madre
Figlia, meravigliosa

Mamojada, per quanti anni ancora sarai maltrattata?
Mamojada, che gloria c’è nella vendetta?
Se all’alba
Sangue e canti di lutto
Ti svegliano
Mamojada…
Sei tu immacolata?

Di chi è
Questa colpa
Lo sanno
Anche le pecore
Lascia che
Respiri in pace
Lascia che
Entri un filo di luce

Voi, voi e l’inimicizia
Noi, nuvole nel giorno maledetto
Tu sei bella
Amica e sposa

Mamojada, per quanti anni…

 
Testi

11. Tazenda - Mamojada
Tazenda  

Desperada e laudada

(Sardo)

Omines chi bient in su tempus
Issos intendent sa vida
Canes chi urrulant a sa luna
Issos intendent sos misterios

Ee sa vida ‘enit
Ee sa vida ‘enit
Issa ‘enit, issa ‘enit
Issa ‘enit a nois

Esos misterios ‘enint
Esos misterios ‘enint
Issos ‘enint, issos ‘enint
Issos ‘enint a nois

Sa vida ghirada, ghirada sa vida ah
In tund’in tund’a nois issa est cherida

Desperada e Laudada
Desperada e Laudada

Feminas chi bient in sos ocros
Issas intendent sa vida
Puzones chi moent s’upu
Issos narana de tottu

Ee sa vida ‘enit
Ee sa vida ‘enit
Issa ‘enit, issa ‘enit
Issa ‘enit a nois

Esos misterios ‘enint
Esos misterios ‘enint
Issos ‘enint, issos ‘enint
Issos ‘enint a nois

Sa vida ghirada, ghirada sa vida ah
In tund’in tund’a nois issa est cherida

Desperada e Laudada
Desperada e Laudada

Sa vida ghirada, ghirada sa vida
In tund’in tund’a nois issa est cherida

Desperada e Laudada
Desperada e Laudada

 
Testi

12. Tazenda - Desperada e laudada
Tazenda  

Nanneddu (Tradizionale - Elaborazione musicale: Luigi Marielli)

(Sardo)

Nanneddu meu
su mundu est gai
a sicut erat
non torrat mai

Semus in tempos
de tirannias
infamidades
e carestias

Como sos populos
cascant che cane
gridende forte:
“Cherimus pane! “

Famidos, nois
semus pappande
pan’e castanza
terra cun lande

Terra ch’a fangu
torrat su poveru
senz’alimentu
senza ricoveru

Semus sididos
in sas funtanas
pretende s’abba
parimus ranas

Peus su famene
chi, forte, sonat
sa janna a tottus
e non perdonat

Nanneddu meu
su mundu est gai
a sicut erat
non torrat mai

Cuddas banderas
numeru trinta
de binu’onu
mudad’hant tinta

Appenas mortas
cussas banderas
non piùs s’osservant
imbreagheras

Sos tristos corvos
a chie los lassas?
Pienos de tirrias
e malas trassas

E gai chi tottus
faghimus gherra
pro pagas dies
de vida in terra

Nanneddu meu
su mundu est gai
a sicut erat
non torrat mai

Semus in tempos
de tirannias
infamidades
e carestias

Adiosu, Nanni
tenedi contu
faghe su surdu
ettad’a tontu

A tantu, l’ides
su mund’est gai
a sicut erat
non torrat mai

 

(Italiano)

Nanneddu mio
cosi va il mondo
com’era un tempo
non sarà più

Viviamo in tempi
di tirannie
infamie
e carestie

Ora il popolo
sbadiglia come un cane
gridando a gran voce:
“Vogliamo pane!”

E noi, affamati
mangiamo
pane e castagne
terra con ghiande

Terra che in fango
riduce il povero
che è senza alimenti
e senza riparo

Siamo assetati
alle fontane
lottando per l’acqua
sembriamo rane

Peggio ancora,la fame
che bussa insistentemente
ad ogni porta
e non perdona

Nanneddu mio
cosi va il mondo
com’era un tempo
non sarà più

Quelle trenta cantine
del buon vino erano
come bandiere
ora hanno cambiato colore

Appena spente
quelle bandiere
non si vedono
più persone sbronze

I corvi avidi
a chi li lasci?
Pieni di perfidia
e di inganni

E così tutti
facciamo guerra
per pochi giorni
di vita in terra

Nanneddu mio
cosi va il mondo
com’era un tempo
non sarà più

Viviamo in tempi
di tirannie
soprusi
e carestie

Arrivederci, Nanni
riguardati
fai il sordo
fingi di non capire

Tanto, lo vedi
cosi va il mondo
com’era un tempo
non sarà più

 
Testi

13. Tazenda - Nanneddu
Tazenda  

No potho reposare (tradizionale)

(Sardo)

Non potho riposare amore ‘e coro
Pensende a tie so d’onzi momentu
No istes in tristura prenda ‘e oro
Ne in dispiaghere o pensamentu

T’assicuro che a tie solu bramo
Ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo

Si m’esser possibile d’anghelu
S’ispiritu invisibile piccabo

T’assicuro che a tie solu bramo
Ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo

Sas formas
E furabo dae chelu su sole e sos isteddos
E formabo unu mundu bellissimu pro tene
Pro poder dispensare cada bene
Unu mundu bellissimu pro tene
Pro poder dispensare cada bene

Non potho reposare amore ‘e coro
Pensende a tie so d’onzi momentu
T’assicuro che a tie solu bramo
Ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo

T’assicuro che a tie solu bramo
Ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo

 

(Italiano)

Non riesco a riposare amore del cuore
Sto pensando a te ogni momento
Non essere triste gioiello d’oro
Ne addolorata o preoccupata

Ti assicuro che desidero solo te
Perché ti amo forte, ti amo e ti amo

Se mi fosse possibile prenderei
Lo spirito invisibile dell’angelo

Ti assicuro che desidero solo te
Perché ti amo forte, ti amo e ti amo

Le forme
E ruberei dal cielo il sole e le stelle
E creerei un mondo bellissimo per te
Per poterti regalare ogni bene
Un mondo bellissimo per te
Per poterti regalare ogni bene

Non riesco a riposare amore del cuore
Sto pensando a te ogni momento
Ti assicuro che desidero solo te
Perché ti amo forte, ti amo e ti amo

Ti assicuro che desidero solo te
Perché ti amo forte, ti amo e ti amo

 
Testi

14. Tazenda - No potho reposare
Tazenda  

Spunta la luna dal monte (P.Bertoli/L.Marielli - L.Marielli)

(Sardo)

Notte scura, notte senza la sera
Notte impotente, notte guerriera
Per altre vie, con le mani le mie
Cerco le tue, cerco noi due

Spunta la luna dal monte
Spunta la luna dal monte

Tra volti di pietra, tra strade di fango
Cercando la luna, cercando
Danzandoti nella mente, sfiorando tutta la gente
A volte sciogliendosi in pianto

Un canto di sponde sicure, ben presto dimenticato
Voce di poveri resti di un sogno mancato

In sos muntonarzos, sos disamparados
Chirchende ricattu, chirchende
In mesu a sa zente, in mesu
A s’istrada dimandende
Sa vida s’ischidat pranghende
Bois fizos ‘e niunu
In sos annos irmenticados
Tue nd’has solu chimbantunu
Ma parent chent’annos

Coro meu,  cuore mio
Fuente ‘ia, gradessida,  fonte chiara e pulita
Gai puru deo,  dove anch’io
Potho bier a sa vida,  posso bere alla vita

Dovunque cada l’alba sulla mia strada
Senza catene vi andremo insieme

Spunta la luna dal monte
Beni’ intonende unu dillu
Spunta la luna dal monte

Tra volti di pietra, tra strade di fango
Cercando la luna, cercando
Danzandoti nella mente, sfiorando tutta la gente
A volte sedendoti accanto

Un canto di sponde sicure di bimbi festanti in un prato
Voce che sale più in alto di un sogno mancato

 
Testi

15. Tazenda - Spunta la luna dal monte
Tazenda  

P.I. 02287380907
 

 
 
previous next
X